Tag

Anche questa conferenza su SharePoint si è conclusa e la sensazione condivisa da molti dei partecipanti con cui ho avuto il piacere di trascorrere queste 3 intense giornate è stata quella che si prova alla fine di una festa: e ora che succede, devo proprio tornare a casa??? La risposta ovviamente è sì, sebbene non a mani vuote. Cosa c’è dunque nel bagaglio (rigorosamente a mano) del ritorno?

  • un gran numero di sessioni (90 in tutto) organizzate in 5 track parallele (Dev, IT Pro, Decision makers). Purtroppo gli speakers avevano a disposizione solo 45 minuti e questo ha influito sensibilmente sul taglio che molti hanno dovuto dare: spesso troppo  di overview e poco deep dive
  • un gran numero di espositori: il mercato di SharePoint dimostra di essere ancora florido
  • la richiesta di Buone Pratiche, qualunque sia il profilo professionale: sebbene continuino (per fortuna) ad esserci nuovi clienti che adottino SharePoint (e molti che ancora debbano affrontare le problematiche della migrazione dal 2007 al 2010), ci sono anche molti clienti “consolidati” che chiedono come poter migliorare l’utilizzo di SharePoint; sicuramente un aspetto di cui tenere conto anche in vista della prossima SharePoint italiana
  • la grande trovata degli ShootOut: il confronto, moderato da un presentatore, fra tre venditori che “si sfidano” svolgendo i task che gli vengono assegnati (per ciascun task più o meno 5 minuti), di-mostrando come funzionano i loro prodotti, fino a confrontare modelli di pricing e licencing.
    Le sfide sono state:
        • Workflow over SharePoint: Nintex Workflow vs K2 BlackPoint vs DataPolis Workbox
        • Administration for SharePoint: DocAve vs Quest vs Exceler
      • grande attenzione per la (il?!?!?) Cloud. Questo è il trend e diversi speakers (Microsoft e non) hanno mostrato come il futuro sia nella nuvola, che sia Office, SharePoint, Business Intelligence o altro
    • i diversi SharePint organizzati con successo da Patrick e il Red Party di AvePoint, che si sono rivelati eventi integranti della conferenza stessa e hanno dimostrato il senso di comunità (e la voglia di divertimento) che gravita attorno al mondo SharePoint (a prescindere dai confini nazionali)
    • la mia prima esperienza (spero non anche l’ultima) da speaker ad un evento internazionale (ed in ottima compagnia: Jan Tielens, Joel Oleson, Mike Fitzmaurice, Rafal Lukawiecki, Paolo Pialorsi…)
  • tanti gadgets, of course🙂