Tag

, , ,

Le dataview web part (Visualizzazione dati in italiano) sono considerate una sorta di coltellino svizzero di SharePoint: un singolo oggetto con un’infinità di funzioni cui può porre limite la competenza che si ha in xslt, javascript, jQuery e/o qualsialtro linguaggio si voglia combinare per la manipolazione e il rendering dei dati. Lasciando ad altri post eventuali tutorial sul suo utilizzo e sulla sua personalizzazione, mi vorrei concentrare sulla possibilità di riutilizzo, evidenziando la nuova funzionalità out of the box che ci consente di esportarla con un singolo click nella web part gallery della site collection (così sarà successivamente possibile inserirla nelle pagine come qualsiasi altra web part), e/o in un file in locale, direttamente da SharePoint Designer.

ExportSPD2010   SaveWebPart

Nel 2007 cos’era invece necessario fare?

  • pensare a dove era necessario utilizzare/riutilizzare la dataview per decidere a che livello crearla: se allo stesso livello della lista (nel caso in cui l’origine dati fosse una lista sharepoint) o nel top level site della site collection
  • creare la dataview in SPD 2007
  • per fare una finezza, eliminare i riferimenti al List GUID sostituendoli con il listName per evitare eventuali errori (non necessario se si fa correttamente l’analisi al primo punto e non si ha ad esempio la necessità di modellizzare il sito così realizzato)
  • collocarla all’interno di una web part page 
  • salvare la pagina ed andare in anteprima via browser
  • andare in modifica della pagina e selezionare esporta dal menu contestuale della wep part
  • caricare la wep part all’interno della web part gallery

Con la versione 2010 non sarà un pò più semplice? 🙂

N.B. L’esportazione/importazione è anche il trucchetto che ci consente di utilizzare le dataview all’interno delle pagine di pubblicazione senza unghostarle.

Ciao

Barbara